• Notizie
  • luglio 8, 2020

Prendersi cura del futuro con la Rigenerazione Urbana

Green City Network 

Sarebbe sbagliato pensare che gli impatti dell'isolamento e del distanziamento sociale generati da questa pandemia siano destinati a diventare permanenti, quando invece saranno in qualche modo superati, anche se gradualmente, insieme al contagio. Tuttavia, sarebbe anche saggio utilizzare le intuizioni apprese da questa dura lezione, che ci ha mostrato quanto siamo vulnerabili e poco resilienti, quanta attenzione deve essere prestata alla salvaguardia delle nostre città e come dobbiamo prenderci più cura del nostro futuro. 

Il tema della qualità della vita non è mai stato così tanto al centro della nostra attenzione quanto durante questa pandemia. Forse, fino a questo periodo non abbiamo mai avuto una comprensione diretta, totale e limpida dell'importanza della qualità degli ambienti in cui viviamo, dell'aria che respiriamo, delle condizioni di vivibilità dei nostri edifici, dei nostri quartieri, delle nostre città. Probabilmente questa esperienza accelererà alcuni processi che già erano in atto, come il ricorso al telelavoro. Ci permetterà anche di riflettere sulle opportunità scaturite da una maggiore resilienza e adattabilità di tutti i nostri spazi di vita e di lavoro, oltre che a insegnarci a dare valore ai cosiddetti spazi intermedi (cortili, terrazze, casette, balconi, ecc.), trasformando i quartieri nell’ottica del verde e prevedendone una mixité di funzionalità. 


 

"Può, il batter d'ali di una farfalla in Brasile, provocare un tornado in Texas?"

Abbiamo imparato che ciò che accade a livello globale può avere un impatto significativo sul nostro stile di vita e sul modo in cui agiamo a livello locale, il che a sua volta può anche avere effetti molto diffusi su scala globale. E così via. Come le nostre città possono avere un'impronta ecologica insostenibile per gli ecosistemi mondiali, possono anche essere le protagoniste delle soluzioni ai problemi del nostro tempo. Abbiamo bisogno di città più resistenti, meno esposte e meno vulnerabili agli effetti delle crisi di vasta portata, come questa pandemia e come un'altra crisi altrettanto pericolosa per l'umanità: il riscaldamento globale. 

In un momento come questo, i rischi di rinunciare a politiche e misure innovative diventano elevati, in onore della filosofia secondo la quale una grossa crisi non va mai sprecata.  
Richiedere l'intervento pubblico e misure emergenziali di dimensioni mai viste prima - sia a livello nazionale, sia a livello europeo -, senza un progetto all'altezza delle sfide preposte e in mancanza di un coordinamento con la dimensione dell’investitore privato, col quale condividere la creazione del valore e la gestione dei rischi, sarebbe una gigantesca occasione mancata.  

Lo sforzo straordinario richiesto deve concentrarsi su un Green Deal, un progetto di sviluppo drastico, strategico e sostenibile, in grado di garantire un benessere ampio ed equamente distribuito, che oggi come oggi può basarsi solo su un'economia decarbonizzata e circolare, alla quale si giunge mediante il pieno coinvolgimento di tutti gli attori coinvolti nel meccanismo. 

 

Un vasto programma di risanamento urbano adeguatamente finanziato costituisce un pilastro fondamentale per stimolare la ripresa dell'economia, soprattutto in Italia. Sarebbe in grado di mettere in moto una pluralità di attività economiche, mobilitare importanti investimenti, compresi quelli privati, e di rivitalizzare le reti sociali ed economiche locali, sfruttando l'attivazione di quelli che sono i poli decisivi dello sviluppo italiano, e non solo: le sue città, grandi o piccole che siano. 

Una rigenerazione urbana che dovrebbe focalizzarsi, ancor più dopo questa pandemia, sull'alta qualità ecologica, su scelte non contingenti, a lungo termine, volte a costruire un futuro migliore per le nostre città e quindi per tutti noi. 

 

Per saperne di più su queste tematiche, guarda qui in basso il video integrale della 3° Conferenza Nazionale Green City, promossa da Fondazione Sviluppo Sostenibile.

 

3° Conferenza Nazionale Green City

Alla conferenza è intervenuto il CEO Massimilano Pulice. Il suo discorso inizia a 1:46:55
Share on Wechat
"Scan QR Code" on WeChat and click ··· to share.