13.500

specie di piante protette

12%

di riduzione delle emissioni di carbonio

1

struttura di prim'ordine

Attualmente in visione

La sfida

Le piante sono una parte essenziale del nostro ecosistema. Dalla regolazione del clima e l'impollinazione, a fonte di cibo, riparo e materie prime per vestiti e medicine, forniscono una risorsa importante che deve essere preservata. Purtroppo, oggi almeno il 25% delle 400.000 specie di piante al mondo è a rischio di estinzione, e spetta ad istituzioni come il Giardino botanico Reale di Edimburgo assumere un ruolo centrale nella loro conservazione e protezione. Tuttavia, essendo uno dei più antichi giardini botanici di ricerca scientifica del Regno Unito, la necessità di ingenti lavori di riparazione e ristrutturazione stava mettendo a rischio il futuro di questa istituzione nazionale e della sua collezione di piante.

La soluzione

Per proteggere la sua collezione di piante unica e di importanza mondiale, il Giardino botanico Reale di Edimburgo ha lanciato un nuovo progetto ambizioso e visionario a cui ha dato il nome di Edinburgh Biomes. Oltre alla significativa ristrutturazione e ricostruzione delle Palm House vittoriane di livello A e delle serre pubbliche e di ricerca risalenti agli anni '60, i piani prevedono la realizzazione di nuove strutture all'avanguardia che riuniranno la ricerca, l'orticoltura, la formazione e le infrastrutture del giardino botanico, che continuerà così a fornire un ambiente sicuro per le oltre 13.500 specie di piante che ospita e a salvaguardare il proprio lavoro per molto tempo in futuro. Ma per realizzare uno dei progetti più ambiziosi della sua storia, il Giardino botanico Reale di Edimburgo aveva bisogno di un supporto specialistico. Ed è qui che è entrata in gioco Arcadis.

 

  • SCOPRI DI PIÙ

    Forniamo servizi di Program Management, gestione commerciale e dei costi, BIM e per l'ambiente e i trasporti per i progetti Edinburgh Biomes e di ristrutturazione delle serre. L'attività si articolerà su diversi anni per permettere il travaso e la ricollocazione delle piante stagionali. La prima fase comprenderà la creazione di una nuova struttura all'avanguardia per la cura delle piante, che fornirà un ambiente sicuro per la propagazione. Comprenderà anche un nuovo centro a energia green e sostenibile che, in linea con l'etica di conservazione e sostenibilità del giardino, sarà dotato di pompe di calore geotermiche e tubazioni a bassa dispersione di calore. Questo ridurrà del 12% l'impronta di carbonio delle serre.

     

L'impatto

Aiuteremo il Giardino botanico Reale di Edimburgo a far sì che la sua collezione di piante continui a crescere rigogliosa, oltre a offrire un'esperienza spettacolare per i visitatori di molte generazioni a venire.


Servizi utilizzati

/Related Content Tabs/Dynamic Related Content Tabs/Scriban(72,98) : error : Object `i_related` is null. Cannot access member: i_related.id

Scrivi a {name} per avere informazioni e risposte

Arcadis userà il tuo nome e indirizzo email solo per rispondere alla tua domanda. Puoi avere più informazioni consultando il nostro Privacy office