• Ricerca

Le controversie nel settore immobiliare sono aumentate del 60% e hanno raggiunto i 51 milioni di dollari

Le controversie nel settore immobiliare: Più alta la posta in gioco, maggiori i rischi

Global Construction Disputes Report 2016

"Questo è il secondo anno consecutivo in cui i valori sono aumentati e hanno raggiunto in media i 51 milioni di dollari"

Le controversie in merito alle principali operazioni globali nel settore immobiliare sono aumentate significativamente e hanno raggiunto i 51 milioni di dollari nel 2014. Questo rappresenta il secondo anno consecutivo in cui i costi sono lievitati pervenendo in media al valore di 51 milioni di euro, contro i 19 milioni nel 2013. Nel 2015 è previsto un aumento significativo delle operazioni destinate a risolversi in una controversia, senza tener conto dei margini ridotti realizzati durante la recessione economica e la penuria di manodopera in alcuni mercati; tutto ciò si dimostrerà con ogni probabilità un potente catalizzatore delle dispute.

"Sebbene molte di queste situazioni siano risolte a porte chiuse, il tempo e i costi connessi possono creare dei problemi ingenti."

























Il rapporto di quest’anno sulle controversie nel settore immobiliare: «Più alta la posta in gioco, maggiori i rischi» è il nostro quinto studio sulla durata, valore, cause comuni e metodi di risoluzione delle controversie nel settore immobiliare in tutto il mondo. Il rapporto riferisce che i costi per le dispute nel settore delle costruzioni in Asia sono stati i più alti in assoluto, ossia 85,6 milioni di dollari, valore più che raddoppiato, seguito a breve distanza da quello del Medio Oriente con 76,7 milioni di dollari. Tuttavia, nel Nord America e nel Regno Unito il valore delle controversie è sceso rispettivamente a 29,6 e 27 milioni di dollari







La carta di intenti di Arcadis

Share on Wechat
"Scan QR Code" on WeChat and click ··· to share.